Cocoon nebula rivisitata con PixInsight

Tecniche e consigli sul software per astrofotografia PixInsight

Moderatori: FerZem, Amadeus

Rispondi
Avatar utente
Antonello Medugno
Amministratore
Messaggi: 3530
Iscritto il: 07/03/2010, 22:18
Di che regione sei?: Campania
Località: Caserta
Contatta:

Cocoon nebula rivisitata con PixInsight

Messaggio da Antonello Medugno » 11/01/2017, 12:16

Inizio io la sezione relativa all'uso del software PixInsight sperando di stimolare altri all'uso di tale sezione.
Sto rianalizzando molti file vecchi dove ho possibilità di fare esercizio, perché di questo si tratta inizialmente con un nuovo software, ed in particolare sono partito da quelli dove non ho mai postato immagini perché con la solita tecnica (Iris, Maxim, PS2) non mi gradiva il risultato finale.
Devo sottolineare che per per la maggior parte di tali file non ho file di calibrazione quindi credo sia interessante imparare ad impostare prima la parte base del software e poi cimentarsi in altro. Per chi già lo fa non attenda tempo a postare :)
Premesso che molti dei file sui quali sto rilavorando in effetti non sono granché per via dei soliti problemi di guida etc etc :) per cui la selezione dei lights si riduce enormemente e, a mio avviso, per fare esercizio anche questo è un punto a favore: poi seguiranno livelli sempre superiori di utilizzo del software.
La cocooc che posto è del luglio del 2015 fatta dal matese (non ricordo con chi ero) con WidePhoto 8" ma data l'esiguità delle pose specie nella crominanza devo immaginare che ci siano stati problemi di meteo o similari.
Si tratta di 6 pose in luminanza da 420" e una per canale (single shot) R,G,B: 600". Tutto bin 2x
Quindi già la crominanza da sola non fa nessun effetto essendo singola posa da 600", dalla luminanza qualcosa c'è ma dai gradienti presenti e dal rumore di base non ho mai avuto un bel risultato per cui accantonato tutto.
Di seguito l'immagine finale e i passaggi attuati, considerando l'esiguità della tecnica che ritengo base base:
  • 1. Alineamento (StarAlignment) dei 6 light in L
    2. Autoflat del fondo cielo con (DynamicBackgroundExtractiion) che già facevo con la vecchia versione litgh edition
    3. Applicazione di uno stretch non lineare (MaskedStretch)
    4. Autofalt del fondo cielo per i singoli canali R G B
    5. Applicazione di uno stretch non lineare (MaskedStretch) sui canali R G B con identici parametri usati sulla L
    6. Allienamento dei quattro frames Master(L), R, G, B
    7. Combinazione dei canali LRGB con (LRGBCombination)
    8. Applicazione di un de-noise leggero con (ACDNR)
cocoon_LRGB_flt_bal.jpg
Cocoon finale
Di seguito alcune parametrizzazioni utilizzate:
  • 1. StarAlignment: non ho variato i parametri base
    2. DynamicBackgroundExtractiion: ho utilizzato un numero di punti con raggio 15 (ho provato anche con raggio 5 preimpostato ma non mi ha soddisfatto) impostati manualmente nelle porzioni di cielo scuro (rispetto al segnale nebulare) in particolare negli angoli e lungo i quattro bordi evitando di becccare stelle o almeno che non vi fossero più di un paio di stelle. Ho usato tutti i valori preimpostati e modificato il target image correction in modo da ottenere direttamente il frame flattato spuntando "discard background model" in quanto non ne avrei fatto uso se non per quel canale. Anche qui fare un po di prove modificando il numero di punti e la loro posizione nonché il raggio.
    3. MaskedStretch: utile per "tirare" il segnale; ho usato 0.150 come target background e 0.08 come Upper limit (ognuno trovi il suo in base esclusivamente alla quantità di segnale e di rapporto S/N a disposizione e alla mediana del segnale su tutto il frame)
    4. DynamicBackgroundExtractiion: per i singoli canali R G B, come al punto 2
    5. MaskedStretch: canali R G B con identici parametri usati sulla L, come al punto 3
    6. StarAlignment: Master(L), R, G, B; come al punto 1
    7. LRGBCombination: ho solo modificato la saturation passandola 0,75 per prove e mi sono fermato a tale valore per gusto
    8. ACDNR: come spesso dico, attenzione a non eccedere con i de-noise!. Ho operato il de-noise visto che effettivamente il livello di rumore, data l'esiguità anche della crominanza, era alto. Per tentativi sono arrivato in Lightness ad una Standard deviation di 1.25 e un amount di 0.39 (provate anche con il live sun un ROI di anteprima che vi aiuta moltissimo); mentre in Chrominance a una Std deviation di 0.9 e un amount di 0.6 e modificando la structure size a 5 e poi a 7 e ho lasciato 7. Quest'ultima operazione mi ha permesso di ridurre anche lo sbordo della crominanza sulla luminanza (alone rossiccio intorno alle stelle) essendo appunto esigua la crominanza rispetto alla luminanza per cui i diametri stellari non sono nella media come per la luminanza.
Ho salvato il tutto in 32bit TIFF e poi rivisto in PS2 aumentando luminosità e contrasto con le curve e riducendo a 16bit e finalizzata.

A voi la palla :mrgreen:

Avatar utente
Amadeus
Moderatore
Messaggi: 1195
Iscritto il: 15/04/2014, 15:53
Di che regione sei?: Campania
Contatta:

Re: Cocoon nebula rivisitata con PixInsight

Messaggio da Amadeus » 11/01/2017, 16:37

Antonello la trovo BUONA !
Col poco segnale che hai raccolto nella crominanza si notano piccoli artefatti ma credo che si possano eliminare solo manualmente !
Trovo interessante che abbia segnato tutti i passaggi e relativi settaggi dei TOOLS utilizzati !
A breve postero' qualkosa da condividere anke io ;)
Montatura : Fornax 52
Scope : GSO 10" RC
Camera : Atik 4000 Mono
il mio sito web http://www.deepskyimaging.it

Avatar utente
FerZem
Moderatore
Messaggi: 1786
Iscritto il: 10/03/2010, 20:54
Di che regione sei?: Campania
Contatta:

Re: Cocoon nebula rivisitata con PixInsight

Messaggio da FerZem » 11/01/2017, 17:01

La trovo molto buona Antonello, per attenuare il rumore della crominanza prima di applicare la luminanza tendo a sfocare l'immagine usando il tool "Convolution" modificando il cursore Stdev portandolo tra 1,50 e 2. Cosi si rimuovono pixel anomali di fondocielo e lo sbordo delle stelle. Concordo con il DynamicBackgroundExtraction, i punti vanno settati da immagine ad immagine, sotto "Target image correction" cosa hai usato divisione o sottrazione?
TS 100Q su AZ EQ6 GT
Moravian G3-11002 Mono
Filtri LRGB-Ha-OIII-SII (2" Astronomik)
Canon Eos 60D
http://www.astrodeep.com

Avatar utente
Antonello Medugno
Amministratore
Messaggi: 3530
Iscritto il: 07/03/2010, 22:18
Di che regione sei?: Campania
Località: Caserta
Contatta:

Re: Cocoon nebula rivisitata con PixInsight

Messaggio da Antonello Medugno » 13/01/2017, 16:45

Sottrazione Nando.
Ho notato che la divisione non è sempre efficace più che altro per il fatto che può comportare una effettiva riduzione anche del segnale.
In pochi casi invece ho avuto riscontro anche con la divisione


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
armando1979
Astroimager Liv.3
Messaggi: 763
Iscritto il: 24/10/2012, 9:56
Di che regione sei?: Campania
Località: Casapulla CE
Contatta:

Re: Cocoon nebula rivisitata con PixInsight

Messaggio da armando1979 » 15/01/2017, 19:30

Grande Antonello

Grazie anche a te per aver messo tutte queste istruzioni su Pixinsight.
Finalmente ieri mi è arrivata la trial license... :D

Saluti

Armando
Armando Vaccaro
S.C. 11"+EQ6 SW Pro+DMK21AU04.AS+ASI 120 MM
EFW2-Atik 314 L
Guida: 70/500 mm SW
80 ED Pro
http://www.scienzechepassione.com/

Avatar utente
Genniannotta
Astroimager Liv.3
Messaggi: 613
Iscritto il: 26/02/2012, 3:41
Di che regione sei?: Campania

Re: Cocoon nebula rivisitata con PixInsight

Messaggio da Genniannotta » 20/01/2017, 20:43

Grazie per gli ottimi suggerimenti.
Tra qualche giorno metterò anche io le mani sulla versione di prova e questo è un buon punto di partenza.
SW200 F5
SW80ED(0.85x)
SW70/500(guida)
NEQ6 Pro
ASI120MM+IR
CCD Atik 383L+ Mono
Filtri LRGB Ha 7nm Baader 2"

Rispondi